31.4 C
Napoli
mercoledì, Giugno 19, 2024
HomeGuided ToursL'antico Borgo di Furore

L’antico Borgo di Furore

Il Fiordo di Furore è un’insenatura che si incunea all’interno della Costiera Amalfitana ed ha un andamento Nord/Sud. Anche se è conosciuto col nome di Fiordo in realtà è una Ria, la differenza tra questi due termini sta nel fatto che, il primo è una valle scavata da un antico ghiacciaio, mentre la Ria è stata scavata da un torrente. Nel caso della Ria di Furore il torrente in questione è lo Schiato che ha scavato la valle per un periodo non inferiore ad un milione di anni.

Furore fece parte del Ducato Amalfitano e per la sua posizione rappresentò un punto di collegamento tra la costa e l’entroterra dalla parte di Lettere, Gragnano e Pimonte, che allora erano i capisaldi di difesa sul versante nord dei Monti Lattari, infatti vi erano collocate tre importanti castelli che, grazie ad un circuito di torri e fortilizi, comunicavano direttamente con Amalfi.

La tradizione vuole che il paese si sia formato grazie all’arrivo di cittadini Amalfitani che, dovendo essere allontanati da Amalfi per le loro idee politiche trovarono ospitalità in questa gola. All’interno del Fiordo, lungo il lato occidentale, troviamo l’antico villaggio dei pescatori a cui nel XVII secolo si accostò una cartiera che utilizzava la corrente del ruscello per essere azionate. Quindi anche Furore, così come altre cittadine della Costiera Amalfitana, aveva una sua cartiera. La sua presenza, visto l’orografia del territorio, era consentita dalla buona accessibilità dal mare e un approdo protetto dai venti e dal mare aperto, che consentiva al prodotto finale (la carta) di viaggiare velocemente in direzione di altri porti.

L’intero Fiordo, dopo essere stato interdetto al pubblico per il forte rischio idrogeologico dal 2017 all’undici Luglio 2020, è oggi aperto ai visitatori.

Per Vedere un Breve video sul Fiordo CLICCA sul LINK: https://www.youtube.com/watch?v=qCJSk1sbc9U

Fioravante Gargiulo
Dopo aver conseguito il diploma come Ragioniere-Perito Commerciale, ho seguito la passione per l'archeologia conseguendo nel 2015 la Laurea Magistrale in Archeologia con la votazione di 109/110. Sono socio dell'Associazione Culturale "CamCampania" che organizza visite guidate, eventi e laboratori didattici e ha come fine la promozione culturale e turistica del territorio in cui risiedo. Con essa collaboro anche come redattore per la rivista "CamCampania Magazine". Nel mese di maggio del 2018 sono stato iscritto all'albo delle guide turistiche della Sardegna e nel mese di luglio del 2018 a quello dei Giornalisti della Campania (Elenco Pubblicisti). L'anno seguente, nel mese di marzo 2019, ho superato la selezione per accedere al corso IFTS (Regione Campania) come tecnico superiore per la promozione di prodotti e servizi turistici, concludendolo nel mese di dicembre con la votazione di 100/100. Le passioni che coltivo sono: la fotografia, il trekking e il nuoto. Dall'agosto 2020 sono iscritto nelle GPS per l'insegnamento (A021 e A054).
RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -spot_img

Most Popular

Recent Comments