10.4 C
Napoli
martedì, Novembre 29, 2022
HomeGuided ToursLe Meraviglie di Crapolla

Le Meraviglie di Crapolla

Un fiordo ricco di storia

Il Fiordo di Crapolla si trova lungo la costa meridionale del comune di Massa Lubrense (Na) a pochissimi km da Punta Campanella e Baia di Ieranto. Questa insenatura, una delle più suggestive della Penisola Sorrentina/Amalfitana, può essere raggiunta dal mare o, in alternativa, tramite un sentiero che dalla frazione di Torca giunge fino a Crapolla. Il sentiero, dopo poche centinaia di metri, si dirama: da un lato si va alla spiaggia di Recommone e dall’altro, tramite 700 gradini in pietra, sulla spiaggia del Fiordo.

Il percorso, bellissimo dal punto di vista paesaggistico e naturalistico, è anche ricco di Storia, infatti, oltre a costeggiare il rivo Larito e attraversare la macchia Mediterranea, si incontrano molti ruderi di interesse storico e archeologico come ad esempio:

• La Cappella di San Pietro costruita negli anni sessanta del secolo scorso sui resti di un’abbazia dell’XI secolo dedicata allo stesso Santo e che a sua volta fu realizzata, secondo la tradizione, sulle fondamenta del Tempio di Apollo da cui deriverebbe il nome del Fiordo. Di questo monastero purtroppo restano pochissime tracce come la pavimentazione, parte della parete settentrionale, una scala in muratura ed una cisterna. Poco si conosce della parte meridionale perché durante i secoli dell’abbandono è franata verso il mare;

• Poco lontano dal monastero si trova una delle tante torri di avvistamento “Torre di Crapolla” che presidiavano nel ‘500 la zona e che si unirono ad altre torri che insistevano nella zona già dal IX secolo. Esse vennero costruite per le numerose incursioni Saracene che in quegli anni imperversavano nel Regno di Napoli;

• Alla fine del percorso ci si imbatte in alcune cisterne romane, in alcuni lacerti murari realizzati in opera reticolata che potrebbero appartenere ad una villa del I secolo a.C. e nei monazeni, delle strutture scavate nella roccia dai romani, dove oggi vengono messe a riparo le barche dei pescatori del luogo.

Nei punti più panoramici del sentiero si può ammirare, oltre alla meravigliosa costa bagnata da un mare cristallino, lo “scoglio Isca” un isolotto a pochissimi metri da Crapolla famoso soprattutto per essere stata la residenza estiva dei De Filippo, il piccolo arcipelago de Lì Galli conosciuto nella mitologia greca per essere stato il luogo dove dimoravano le Sirene presenti nell’Odissea di Omero e nelle giornate più terse il Golfo di Salerno.

dav
sdr
dav

CLICCA SUL LINK PER VEDERE UN BREVE VIDEO SUL FIORDO DI CRAOLLA: https://www.youtube.com/watch?v=5tcmFCjmK-U

Articolo precedentePetra Herculis
Articolo successivoLe Meraviglie di Scala
Fioravante Gargiulo
Dopo aver conseguito il diploma come Ragioniere-Perito Commerciale, ho seguito la passione per l'archeologia conseguendo nel 2015 la Laurea Magistrale in Archeologia con la votazione di 109/110. Sono socio dell'Associazione Culturale "CamCampania" che organizza visite guidate, eventi e laboratori didattici e ha come fine la promozione culturale e turistica del territorio in cui risiedo. Con essa collaboro anche come redattore per la rivista "CamCampania Magazine". Nel mese di maggio del 2018 sono stato iscritto all'albo delle guide turistiche della Sardegna e nel mese di luglio del 2018 a quello dei Giornalisti della Campania (Elenco Pubblicisti). L'anno seguente, nel mese di marzo 2019, ho superato la selezione per accedere al corso IFTS (Regione Campania) come tecnico superiore per la promozione di prodotti e servizi turistici, concludendolo nel mese di dicembre con la votazione di 100/100. Le passioni che coltivo sono: la fotografia, il trekking e il nuoto. Sono uno degli amministratori delle pagine istituzionali Instagram e facebook del Parco Regionale dei Monti Lattari e della pagina facebook della rivista online CamCampania, in più ho creato sia una pagina facebook che una instagram dedicata alle bellezze e agli eventi dei Monti Lattari. Dall'agosto 2020 sono iscritto nelle GPS per l'insegnamento (A021 e A054).
RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -spot_img

Most Popular

Recent Comments