11.2 C
Napoli
mercoledì, Febbraio 21, 2024

Positano

La città verticale

Conosciuta anche come “la città verticale”, Positano, è uno dei centri più belli della costiera Amalfitana, ed è situata sul versante Sud della penisola Amalfitana-Sorrentina alle pendici dei Monti Lattari.

Fin dall’epoca romana, grazie al meraviglioso paesaggio, il territorio di Positano era costellato da ville. Ciò è testimoniato anche dalla villa rinvenuta sotto la chiesa madre S. S. Maria Assunta, già famosa per la sua cupola maiolicata visibile da più punti della cittadina, negli anni ’20 del ‘900, indagata dal 2003 e finalmente aperta al pubblico nel 2018. In realtà Karl Weber, in una breve relazione, descrive una villa nei pressi di una chiesa col campanile situata nelle vicinanze della spiaggia nell’aprile del 1758, quindi possiamo dedurre che l’edificio fosse stato individuato già in epoca borbonica.

La città è più recente, infatti, si pensa, sia stata fondata nel IX secolo attorno ad una abbazia benedettina e poi ingrandita.

Nel 1268, in seguito al saccheggio dei Pisani, cambiò il proprio assetto urbanistico a fine difensivo, diventando simile alla vicina Amalfi con strade strette, case arrampicate sulla roccia, fortificazioni e torri di avvistamento, un aspetto che conserva ancora oggi. 

Tra le tante esperienze che si possono vivere a Positano c’è anche quella del trekking. Infatti, la città verticale, è il punto di arrivo di uno dei sentieri più suggestivi del Mediterraneo, ovvero “il sentiero degli Dei” che inizia nel comune di Agerola (Na) e, scendendo, termina in quello di Positano (Sa). Da questo sentiero è possibile fare anche una deviazione per raggiungere la località “Montepertuso” anch’essa molto suggestiva. Infatti si tratta di un grande foro nella roccia che attraversa la montagna da parte a parte e la sua formazione è legata ad una leggendaria sfida tra la Vergine e il Diavolo per il dominio sugli uomini del borgo.

Restando sempre nella zona alta, un’oasi incontaminata, sono presenti diversi ruscelli dove tra i più importanti ritroviamo il Fiume Valle Pozzo e il Fiume Porto che, nel loro percorso verso valle, formano degli spettacolari salti di alcune decine di metri.

CLICCA IL LINK PER VEDERE IL VIDEO SU POSITANO: https://www.youtube.com/watch?v=g0d10zM7Y-A

Fioravante Gargiulo
Dopo aver conseguito il diploma come Ragioniere-Perito Commerciale, ho seguito la passione per l'archeologia conseguendo nel 2015 la Laurea Magistrale in Archeologia con la votazione di 109/110. Sono socio dell'Associazione Culturale "CamCampania" che organizza visite guidate, eventi e laboratori didattici e ha come fine la promozione culturale e turistica del territorio in cui risiedo. Con essa collaboro anche come redattore per la rivista "CamCampania Magazine". Nel mese di maggio del 2018 sono stato iscritto all'albo delle guide turistiche della Sardegna e nel mese di luglio del 2018 a quello dei Giornalisti della Campania (Elenco Pubblicisti). L'anno seguente, nel mese di marzo 2019, ho superato la selezione per accedere al corso IFTS (Regione Campania) come tecnico superiore per la promozione di prodotti e servizi turistici, concludendolo nel mese di dicembre con la votazione di 100/100. Le passioni che coltivo sono: la fotografia, il trekking e il nuoto. Dall'agosto 2020 sono iscritto nelle GPS per l'insegnamento (A021 e A054).
RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -spot_img

Most Popular

Recent Comments