IN WALL WE TRUST: NONA EDIZIONE DI STREET ART NEL SANNIO

Categoria: Progetti Scritto da Eugenio Iessi / November 17, 2019

Inizia mercoledì 16 ottobre, con l’arrivo di tre street artist internazionali, di cui uno spagnolo e due americani, la nona edizione del festival In Wall We Trust – International Street Art Exhibition, evento ormai consolidato nel panorama della street art italiana e internazionale.

La manifestazione organizzata dall’ Associazione Artistico Culturale Sociale no profit “In Wall We Trust”, fondata e diretta dal duo di artisti campani Domenico Tirino e Caterina Ceccarelliè in programma ad Airola, nel cuore del Sannio beneventano, fino al prossimo 25 ottobre.

 

 

Dopo gli ultimi murales a opera dei due street artist messicani Secreto Rebollo e Ramsteko che lo scorso anno hanno lasciato a fiato sospeso la cittadina di Airola, tre sono gli interventi artistici pensati per la nona edizione in altre zone centralissime del borgo sannita, situato nel cuore della Valle Caudina.

In questa edizione 2019 vedremo all’opera in contemporanea tre tra i massimi esponenti del panorama artistico internazionale:  il giovanissimo afroamericano L.E.O. , lo spagnolo Ivan Floro e il talentuoso statunitense Axel Void.

 

Per la prima volta in Italia, Ivan Floro e L.E.O. saranno impegnati rispettivamente in piazza Caduti di Nassiryia e via Traversa Casale - Rione San Donato, intanto l’ artista statunitense Axel Void avrà a disposizione i 20 metri di muro perimetrale di piazza Caduti di Nassiryia – ex Piazza Mercato di Airola dal 16 al 24 ottobre.

 

L’ urban art è l’evoluzione dei graffiti, nasce e vive nelle strade ed è la manifestazione più lampante e rappresentativa di queste generazioni, ingloba la protesta e dà significato alle strade, fatta per la comunità è un potente mezzo di comunicazione totalmente nuovo per la società e per i piccoli borghi come la cittadina di Airola”, dichiarano Tirino e Ceccarelli.

L’associazione sannita, oltre che nell’organizzazione del festival, è attiva anche in azioni di impegno sociale: si è concluso da poco il progetto che ogni anno vede protagonisti i giovani detenuti dell’ Istituto Penitenziario Minorile di Airola nella realizzazione di opere di street art, che a breve potranno essere ammirate in un’esposizione a cura dell’ Associazione.

 

Thank for sharing!

Info sull'autore


Eugenio Iessi

Laureato in Lettere all'Università degli Studi di Salerno, attualmente specializzando in Filologia Moderna presso l'Università degli Studi di Napoli. Appassionato da sempre di arte e scrittura, autore per la rivista Camcampania.it.