IL VIAGGIO E LA GRAZIA

Categoria: Arte e Talenti Scritto da Francesco Saverio Caiazzo / October 22, 2020

 

 

 

 

Ieri sera presso il Santuario di Santa Maria a Mare di Santa Maria di Castellabate, suggestiva chiesa sulla spiaggia dell’altrettanto noto e bellissimo luogo della costa cilentana, si è tenuto l’incontro di arte e teologia “IL VIAGGIO E LA GRAZIA - Tradizione e culto mariano nell'opera pittorica di Sergio Nardoni nel Santuario di Santa Maria a Mare” a cura di Don Antonio De Marco e Antonella Nigro

. La serata, inserita nel ricco programma delle celebrazioni liturgiche in onore dell’Assunzione, è stata introdotta da Don Roberto Guida, parroco e rettore del Santuario che ha sottolineato l’importanza dell’evangelizzazione anche e soprattutto attraverso la conoscenza e la bellezza dell’arte sacra. A seguire, il coinvolgente intervento di Don Antonio De Marco incentrato sul tema della fede e della devozione popolare mariana, ed infine la prof.ssa Antonella Nigro, storico e critico d’arte ha illustrato, attraverso specifiche proiezioni video, l’iconografia delle tele concepite e realizzate dall’artista fiorentino Sergio Nardoni, esponente di spicco dell’arte contemporanea, e recentemente posizionate nella volta del Santuario. La Nigro, dopo aver descritto il lavoro preparatorio di documentazione dalle fonti storiche e di tradizione popolare, nonché quello di organizzazione dei bozzetti e allestimento definitivo delle tele compiute, è passata ad analizzare la tecnica pittorica del Maestro, memore della pennellata sciolta e libera del Tiepolo, e infine la narrazione del ciclo pittorico “Una storia di popolo”: dal “Naufragio” all’ ”Incoronazione”  il percorso si è svolta, dapprima, attraverso confronti e paralleli con l’originario culto di Maiori, per poi dissertare sui sei dipinti che descrivono il ritrovamento della statua di Maria in mare ad opera di alcuni pescatori, il festoso approdo sulle spiagge della Marina Piccola, i miracoli quali la guarigione del morbo del 1836 e l’incolumità dell’intera popolazione dal bombardamento del 1943, fino alla costruzione della chiesa e all’elevazione a Santuario nel 2007. La serata ha visto un pubblico interessato e numeroso che, rispettoso nelle nuove normative per la sicurezza anti covid, ha partecipato con grande attenzione.

 

 

 

 

 

Thank for sharing!

Info sull'autore


Francesco Saverio Caiazzo

Avvocato. Tra le sue passioni: l'arte, la fotografia, gli sport all'aria aperta.