SERATA DI GALA A VILLA MATARAZZO

Categoria: Arte e Talenti Scritto da Francesco Saverio Caiazzo / October 14, 2019

 

 

 

 

 

Il progetto “Dei Fiori e Delle Arti”, co-diretto dalla Prof.ssa Antonella Nigro e dall’Arch. Pasquale Corvino, fortemente voluto da Tommaso Pellegrino, Presidente Ente Parco Nazionale del Cilento, Vallo Diano e Alburni, svoltosi presso la splendida Villa Matarazzo a Santa Maria di Castellabate, è stato concepito come doppio evento culturale ed artistico.

In apertura di serata si è svolta, in collaborazione con l’Ambasciata della Repubblica Araba d’Egitto, Ufficio Culturale, la premiazione degli artisti che hanno partecipato ad “Atum” mostra d’arte tematica tenutasi nei locali romani dell’Ufficio Relazioni Didattiche e Culturali dell’ambasciata a luglio e dei relatori che hanno contribuito, con i loro saggi, alla pubblicazione del catalogo bilingue: Gabriella Taddeo, direttrice del Museo “Città Creativa” di Salerno; Giuseppe Fresolone, direttore scientifico del Museo MOA; Ferdinando Longobardi, Linguistica Applicata Università l’Orientale di Napoli; Fernando La Greca, Storia Romana Università degli Studi di Salerno.

In esposizione le opere dell’ultima ricerca dell’art designer Pasquale Corvino dal titolo emblematico “Deconstructed Flowers” che hanno fatto da fil rouge a tutto l’evento, poiché ritraevano alcuni fiori del Cilento attraverso una reinterpretazione informale dell’immagine e la performance “Live Orchid” di body painting dell’artista Roberta Lioy che, in questo modo, ha offerto uno spettacolo di pittura dal vivo.

Il progetto prevedeva di sostenere la conoscenza e la valorizzazione del territorio attraverso enti, associazioni e personaggi che si sono distinti in tale attività con particolare costanza. Il Premio Hemera 2019 è stato, dunque, conferito per il settore Giornalismo al direttore del “Giornale del Cilento”, Marcello Federico, per la sezione Pro Loco al presidente della Pro Loco di Buccino, Marcello Nardiello e per l’ambito Associazionismo al presidente dell’associazione “Guaglioni e Amici del Muraglione” di Pertosa , Vittorio Caggiano, per il trentennale di attività.

La serata è proseguita con la performance “I racconti dei fiori del Cilento” durante la quale le attrici hanno narrato alcune tra le più suggestive leggende relative al territorio accompagnate dal Duo Candomblè, flauto e chitarra, Fedele Ciccarino e Costantino Caruccio, che ne hanno curato le musiche: dalla Primula di Palinuro al Giglio di Mare, dal Ginestrino all’Anemone Coronario i racconti si sono svolti sul terrazzo della Villa, sotto uno splendido cielo stellato con un pubblico attento e numerosissimo, in un’atmosfera di sogno. Le attrici protagoniste appartengono al Gruppo e Laboratorio Teatrale dello “Actor Sud” di Santa Maria di Castellabate e sono state seguite nella loro preparazione da Vincenzo Durazzo, e anche dal Gruppo e Laboratorio Teatrale “Per Gioco” di Ponte Barizzo seguito dalla regista Biancarosa Di Ruocco, mentre i costumi e i copricapi sono stati concepiti e realizzati da Sonia Ruggiero, testi e regia di Antonella Nigro.

 

 

 

 

 

 

Tagged under:

antonella nigro
Thank for sharing!

Info sull'autore


Francesco Saverio Caiazzo

Avvocato. Tra le sue passioni: l'arte, la fotografia, gli sport all'aria aperta.