SANT’ANTONIO ABATE (NA): MERCATINI DELL’ARTIGIANATO E DELL’ANTIQUARIATO

Categoria: Arte e Folklore Scritto da Palma Emanuela Abagnale / September 28, 2020

Da sabato 28 Maggio arrivano anche a Sant’Antonio Abate, con appuntamenti periodici durante i fine settimana, i Mercatini dell’Artigianato e dell’Antiquariato.

L’iniziativa nasce da un’idea della Dott.ssa Anna Iolanda D’Antuono, Consigliere comunale del Comune di Sant’Antonio Abate, e resa possibile anche grazie al contributo professionale dell’Assessore Mariassunta La Mura, del Vicesindaco Umberto D’Anna e del Dott. Capuano, Comandante dei Vigili Urbani.

Veri e propri luoghi cult, in molti casi addirittura punto in cui si rinnova l’antica usanza del baratto, i mercatini dell’antiquariato, del modernariato e dell’artigianato, ormai da qualche anno, impazzano in ogni regione d’Italia. Nati inizialmente come evento d’attrazione in occasione di sagre e feste locali, in breve tempo il grande successo ottenuto li ha trasformati in appuntamenti fissi che si svolgono in migliaia di piazze italiane.

Passeggiando tra le bancarelle è possibile trovare davvero di tutto: dai vecchi dischi in vinile ad oggetti della tradizione contadina, dai mobili antichi alle riviste di inizio ‘900 ingiallite dal tempo. Non mancano oggetti preziosi, stampe ma anche, per i collezionisti incalliti, raccolte di cartoline, francobolli, monete, schede telefoniche e tanto altro.

A Roma il mercatino più famoso è senza dubbio quello di Porta Portese. A Milano, la Fiera di Senigallia, in viale D'Annunzio, ogni sabato richiama migliaia di visitatori alla spasmodica ricerca dell’oggetto prezioso, della rarità da esporre in casa in bella mostra. A Firenze, invece, il mercatino più frequentato è senza dubbio quello conosciuto con il nome del “porcellino”, aperto tutti i giorni, esclusi la domenica ed il lunedì mattina, dove è possibile acquistare i prodotti tipici dell’artigianato fiorentino…

L’appuntamento con i Mercatini Abatesi si protrarrà fino a dicembre per tutti i fine settimana della quarta settimana del mese con il patrocinio del Comune di Sant’Antonio Abate. Obiettivo dell’iniziativa è quello di offrire nuove alternative e motivo di incontro tra i cittadini abatesi e non solo, senza entrare comunque mai in contrasto con le preesistenti attività locali.

Thank for sharing!

Info sull'autore


Palma Emanuela Abagnale

Direttore responsabile della rivista CamCampania

Background e Competenze:  “Le mie principali qualifiche sono quelle di Giornalista Pubblicista (iscritta da luglio 2014 all’Albo dei giornalisti pubblicisti della Campania) e di Cultural Manager (avendo conseguito la Laurea magistrale in Organizzazione e Gestione del Patrimonio Culturale e Ambientale presso l’Università Federico II di Napoli - Titolo della tesi: “La Comunicazione Integrata per la valorizzazione del territorio). Sono appassionata d’arte e fotografia; raccontare (anche per immagini) e organizzare eventi è ciò che faccio dal 2010 per CamCampania, network artistico-culturale che valorizza beni ambientali e culturali (materiali e immateriali) attraverso la comunicazione integrata.