SANT'ANGELO DEI LOMBARDI: IL NATALE PENSATO DAI BAMBINI

Categoria: Arte e Folklore Scritto da Palma Emanuela Abagnale / July 6, 2020

A partire dal 7 dicembre 2013 e fino al 6 gennaio 2014 le strade e le piazze di Sant’Angelo dei Lombardi, in provincia di Avellino, si illumineranno di una luce particolare. Un mese di manifestazioni con le luminarie disegnate dai bambini.
L’evento-luci si aprirà il 7 dicembre alle 19.30, con il Coro dei Bambini delle scuole. Ma in un paese illuminato ci sarà spazio per commercio e artigianato. E allora ecco i Mercatini di Natale con le casette in legno. Gli spettacoli, con concerti in piazza e in Cattedrale. Non mancheranno convegni ed eventi culturali. E naturalmente tradizione ed enogastronomia. Tutto questo fino al 6 gennaio 2014.

Info: http://www.segnalidiluce.org/

“Segnali di Luce” è un progetto collettivo che parte dai più piccoli fino a coinvolgere un’intera comunità. In una prima fase i bambini a scuola esprimono attraverso il disegno la loro idea del Natale, della storia e delle tradizioni della città. In seguito presso gli studi professionali i disegni vengono schematizzati al computer. Poi è l’intero paese a mettersi al lavoro: gli artigiani e i genitori degli stessi alunni realizzano le luminarie sulla base dei disegni. A Sant’Angelo dei Lombardi ci stanno già lavorando volontari di ogni età e iniziano le prime prove.
Patrocinio morale di Giffoni Experience, Comitato regionale Unicef, Teatro Carlo Gesualdo di Avellino, Legambiente Campania e associazione Lipu.

Thank for sharing!

Info sull'autore


Palma Emanuela Abagnale

Direttore responsabile della rivista CamCampania

Background e Competenze:  “Le mie principali qualifiche sono quelle di Giornalista Pubblicista (iscritta da luglio 2014 all’Albo dei giornalisti pubblicisti della Campania) e di Cultural Manager (avendo conseguito la Laurea magistrale in Organizzazione e Gestione del Patrimonio Culturale e Ambientale presso l’Università Federico II di Napoli - Titolo della tesi: “La Comunicazione Integrata per la valorizzazione del territorio). Sono appassionata d’arte e fotografia; raccontare (anche per immagini) e organizzare eventi è ciò che faccio dal 2010 per CamCampania, network artistico-culturale che valorizza beni ambientali e culturali (materiali e immateriali) attraverso la comunicazione integrata.