“VESUVIO DA GUSTARE” A ERCOLANO, INCONTRO CON GLI AUTORI

Categoria: Sapori Campani Scritto da Palma Emanuela Abagnale / July 19, 2019

L’evento (Presentazione del progetto di promozione e valorizzazione del territorio con degustazione di prodotti tipici) si è svolto venerdì 26 febbraio 2016 presso l’Hotel Andris, Villa Andrea D’Isernia (Via San Vito 130, Ercolano - NA).

A sponsorizzare l’evento aziende simbolo delle eccellenze enogastronomiche campane, tra cui: Coldiretti Napoli, Azienda Agricola Sapori Vesuviani di Pasquale Imperato, Azienda Agricola Fuocomorto, L’antica tradizione Carfora, Mediter s.r.l.

Presenti all’evento giornalisti e food blogger, tra cui :Dora Chiariello (Ragù e Babà), Evelina Bruno, food blogger (About web, food & TV) nonché E-learning Specialist presso l’Università Federico II di Napoli, Valeria D’Esposito blogger per il lifestyle blog www.pizzocipriaebouquet.com e per il travel blog www.visit-campania.it, Hanna Ghedain Direttrice de Lo Strillo, Mariangela Petruzzelli giornalista e ideatrice dell’evento Miss Chef, Maria Consiglia Izzo giornalista e food blogger per Gnam Gnam Style e Vanity Her, Luigi Farina Presidente dell’Associazione Spaghettitaliani, Palma Abagnale e Alessandro Irollo (CamCampania Magazine) e tanti altri.

A dare a tutti il benvenuto Nicola Rivieccio, giornalista e responsabile per la comunicazione Coldiretti Napoli.

Associazione organizzatrice dell’eventoItalia4me. Il Presidente Antonio De Magistris ha illustrato gli obiettivi dell’Associazione che promuove le tipicità locali italiane; la presentazione è stata supportata da un filmato. Sono state mostrate le fasi della produzione dei prodotti tipici protagonisti dell’evento: Pomodorino del Piennolo D.O.P. , Provolone del Monaco D.O.P. , Caprettone I.G.P. Pompeiano Lacryma Christi Rosso Vesuvio  D.O.P. , pastiera napoletana ecc.

Tramite il filmato, Pasquale Imperato (Sapori Vesuviani) ha spiegato, ad esempio, quali sono  le qualità del Pomodorino del Piennolo D.O.P. (gusto pieno ma retrogusto acidulo grazie ai minerali presenti nelle terre vulcaniche. Si distingue dagli altri pomodori anche nella forma, per la punta nella parte inferiore. Il vero Pomodorino del Piennolo D.O.P. è solo quello coltivato nei 13 comuni dell'area Parco).

Spazio poi allo Chef Sabatino Formisano, che ha parlato della preparazione dei piatti proposti.

Intervengono infine due giornaliste: Hanna Ghedain e Mariangela Petruzzelli.

Mariangela Petruzzelli ha spiegato in cosa consiste e quali sono gli sviluppi del format Miss Chef, da lei ideato. Trattasi di un evento itinerante le cui protagoniste sono le donne, tramite le quali vengono narrate le eccellenze del territorio, contro la crisi economica.

Interviene infine Hanna Ghedain, Direttrice de “Lo Strllo”, che il 12 marzo festeggerà i suoi vent’anni. In tale occasione si terrà anche il premio “Il Sognatore”: saranno designati sei vincitori che si sono distinti perché grazie al loro operato “da sognatori” riescono a far sognare chi li circonda.

Di seguito, il Menù degustazione proposto durante la serata “Vesuvio da gustare” all’Hotel Andris:

Entreé:

Bruschetta con “Pomodorino del Piennolo del Vesuvio D.O.P.”

Provolone del Monaco D.O.P. e confetture biologiche

Primi:

Spaghetti con “Pomodorino del Piennolo del Vesuvio D.O.P.”

Pasta e piselli cornetti “Primizie del Vesuvio”

Secondo:

Baccalà fritto con contorno di verdure di stagione

Dolce:

Pastiera napoletana

Distillati

Vini Azienda Agricola FuocoMorto:

Caprettone I.G.P. Pompeiano

Lacryma Christi Rosso Vesuvio  D.O.P.

Thank for sharing!

Info sull'autore


Palma Emanuela Abagnale

Direttore responsabile della rivista CamCampania

Background e Competenze:  “Le mie principali qualifiche sono quelle di Giornalista Pubblicista (iscritta da luglio 2014 all’Albo dei giornalisti pubblicisti della Campania) e di Cultural Manager (avendo conseguito la Laurea magistrale in Organizzazione e Gestione del Patrimonio Culturale e Ambientale presso l’Università Federico II di Napoli - Titolo della tesi: “La Comunicazione Integrata per la valorizzazione del territorio). Sono appassionata d’arte e fotografia; raccontare (anche per immagini) e organizzare eventi è ciò che faccio dal 2010 per CamCampania, network artistico-culturale che valorizza beni ambientali e culturali (materiali e immateriali) attraverso la comunicazione integrata.