STOP AL PARCHEGGIO SOTTERRANEO A PIAZZA UNITA' D'ITALIA

Categoria: Beni Culturali Scritto da Fioravante Gargiulo / October 16, 2019

E’ di poche ore fa la notizia, riportata da “Stabiapolis”,  del blocco definitivo alla realizzazione del parcheggio sotterraneo da 200 posti a piazza Unità d’Italia.

Questo stop è dovuto alla scoperta archeologica di edifici romani posteriori al 79 d.C., notizia riportata anche dalla nostra redazione qualche settimana fa, che costringerà l’EAV a ricercare un’altra location per la sua realizzazione.

Di seguito riportiamo la nota scritta sulla pagina facebook “Città di Castellammare di Stabia”:

“Si è tenuto ieri un tavolo tecnico con la Soprintendenza Archeologica Beni Ambientali e Paesaggio di Napoli per valutare le iniziative da porre in essere all’esito delle rinvenienze archeologiche emerse dalle operazioni di sondaggio in corso a piazza Unità d’Italia per la realizzazione del parcheggio interrato incluso nel progetto di EAV per la riqualificazione delle stazioni della Circumvesuviana.

A fronte dei reperti che stanno affiorando, la Soprintendenza ritiene che l’intera area sia occupata da strutture e beni di notevole interesse, la cui presenza non consentirebbe la realizzazione del previsto parcheggio interrato. Nel prendere atto di queste primarie indicazioni e considerazioni, auspichiamo che si possa passare da semplici operazioni di sondaggio ad una vera e propria campagna di scavi che consenta di riportare alla luce i resti dell’antica Stabia e poter meglio riscrivere il percorso storico e archeologico della città. La riunione sarà poi aggiornata ad un successivo tavolo operativo, alla presenza di Eav che, in questa fase, è stazione appaltante dell’intervento per la realizzazione del raddoppio della linea ferroviaria e dei saggi in corso.

L’obiettivo consiste nel valutare, d’intesa anche con la Soprintendenza, l’auspicabile prosieguo delle attività e coordinare le fasi esecutive, assumendo anche una decisione in ordine alla copertura finanziaria degli interventi. Il rammarico per la mancata realizzazione del parcheggio è ampiamente compensato dalla scoperta di reperti archeologici di inestimabile valore. E il solo pensiero di poter offrire in godimento alla città questo ulteriore patrimonio artistico e culturale ci inorgoglisce e ci riempie di entusiasmo, ragion per cui compulseremo EAV a proseguire le attività di scavo.”

Foto tratta da Satabiese al 100%

http://www.camcampania.it/conoscere-il-territorio/beni-culturali/1463-ritrovamenti-archeologici-a-castellammare-di-stabia.html

Thank for sharing!

Info sull'autore


Fioravante Gargiulo

Archeologo, appassionato di Fotografia, Socio dell'Associazione CamCampania.